Penetron Admix
sistema di cristallizzazione chimica

Da oltre 30 anni il sistema di impermeabilizzazione del calcestruzzo per cristallizzazione è impiegato in tutti il mondo, perché rappresenta la soluzione più avanzata per realizzare strutture interrate a tenuta impermeabile (calcestruzzo impermeabile-vasca bianca). Penetron è una tecnologa che interessa l’intero spessore del manufatto, è attiva nel tempo e presenta caratteristiche di economicità e flessibilità, offrendo inoltre il vantaggio di velocizzare le operazioni di posa e di assicurare la durata dell’opera nel tempo.


Il Penetron rappresenta la soluzione ottimale per tutte le problematiche di infiltrazioni d’acqua e di soluzioni contaminanti, sia in fase di spinta sia di controspinta delle strutture interrate. Quando viene applicato a un calcestruzzo fresco di getto o a un calcestruzzo umido, i suoi ingredienti attivi reagiscono con i composti minerali presenti nel calcestruzzo. Si viene così a formare un complesso cristallino, filiforme e insolubile, in grado di sigillare i pori, i vuoti e le microfessurazioni fino a 400 micron.
Penetron è caratterizzato dalla proprietà di autorigenerazione, per una protezione interna alla matrice e in grado di opporsi al passaggio dell’acqua e degli agenti contaminanti.

La struttura trae evidenti e molteplici benefici dall’utilizzo del Penetron, soprattutto nei seguenti casi:
 

• Cicli di gelo-disgelo
• Corrosione da agenti atmosferici
• Umidità del sottosuolo
• Acque contenenti cloruri, solfati o nitrati


Pressione osmotica, movimento Browniano e reazione delle particelle asciutte sono i tre fattori che consentono ai componenti chimici del Penetron di entrare nei capillari del calcestruzzo. Grazie a questo sistema le molecole d’acqua, oltre a diversi composti chimici aggressivi, non possono più intaccare il calcestruzzo. La struttura, tuttavia, rimane permeabile all’aria e al vapore, consentendo così alla matrice in calcestruzzo di restare asciutta.


La reazione chimica esclusiva del Penetron è permanente e consente di sigillare e risigillare continuamente il reticolo molecolare della struttura: in assenza di ulteriore umidità, infatti, i componenti del Penetron restano inattivi. In caso di ritorno dell’umidità, invece, il processo di crescita cristallina attiva riparte in maniera automatica e l’azione di sigillatura penetra sempre più a fondo nel calcestruzzo. Penetron può essere impiegato su qualsiasi struttura in calcestruzzo interessata da potenziale ingresso d’acqua o contaminanti chimici.


Il sistema Penetron è stato approvato dall’EPA (Environmental Protection Agency, U.S.A.), in quanto è compatibile con acqua potabile e non è tossico.